Pulci Gatto: Come Proteggersi e Proteggere i Gatti?

Pulci Gatto

Pulci gatto: fra gli animali domestici più amati e diffusi troviamo sicuramente i gatti. Ogni gatto ha la sua indole, alcuni amano esplorare e uscire all’aria aperta, altri invece preferiscono restare al caldo comodi sul divano ormai diventato loro a tutti gli effetti…

Quale che sia l’indole del gatto, è fondamentale proteggere i gatti dalle pulci e dai parassiti, per farlo è sempre opportuna una buona prevenzione, a partire dall’uso di antiparassitari per animali domestici, prodotti realizzati appositamente per il loro benessere:

In Offerta!Bestseller n. 1
FRONTLINE Spot On, 4 Pipette, Gatto, Antiparassitario per Gatti e Gattini di Lunga Durata, Protegge da Zecche, Pulci e...
FRONTLINE Spot On, 4 Pipette, Gatto, Antiparassitario per Gatti e Gattini di Lunga Durata, Protegge da Zecche, Pulci e…
FRONTLINE Spot On Gatti. La confezione può variare; Confezione da 4 Pipette per gatti e gattini
24,50 EUR −3,01 EUR 21,49 EUR Amazon Prime
In Offerta!Bestseller n. 2
FRONTLINE Combo, 6 Pipette, Antiparassitario per Gatti, Gattini e Furetti di Lunga Durata, Protegge da Pulci, Zecche,...
FRONTLINE Combo, 6 Pipette, Antiparassitario per Gatti, Gattini e Furetti di Lunga Durata, Protegge da Pulci, Zecche,…
DURATA: un’unica applicazione protegge per 1 mese; FORMATO: Confezione da 6 Pipette per gatti, gattini e furetti
44,10 EUR −18,51 EUR 25,59 EUR Amazon Prime
Bestseller n. 3
Advantage spot-on trattamento antipulci per gatti grandi e conigli grandi, 4 pipette.
Advantage spot-on trattamento antipulci per gatti grandi e conigli grandi, 4 pipette.
Per gatti dal peso di 4 Kg o superiore; Non trattare gattini non svezzati con meno di 8 settimane di età
19,90 EUR Amazon Prime

In quest’articolo scopriamo insieme tutto ciò che c’è da sapere sulle pulci del gatto, prenditi qualche minuto e leggi quest’articolo fino alla fine, non te ne pentirai!

Pulci gatto: i luoghi in cui il gatto può entrare in contatto con le pulci

Le pulci si trovano principalmente all’aperto: nell’erba alta ad esempio trovano un ottimo rifugio, così come nelle aree più incolte.

Per questo motivo, se abitiamo in giardino dovremmo sempre mantenerlo nel migliore dei modi: probabilmente il nostro gatto passerà nel giardino buona parte del suo tempo, e dunque è bene che questo sia privo di pericoli!

Nell’erba alta, come dicevamo prima, possono annidarsi le pulci, ed in realtà possono annidarsi anche altri parassiti, attenzione quindi ai luoghi frequentati dal nostro a-mico!

Per chi abita in città invece non è possibile avere il pieno controllo sui luoghi che frequenta il nostro gatto, e di conseguenza, ancora una volta, un buon antiparassitario può fare la differenza…

Antiparassitari per gatti

Gli antiparassitari per gatti svolgono una duplice funzione:

  • Eliminano i parassiti presenti
  • Tengono lontani parassiti e pulci come se fossero un vero e proprio scudo

In commercio esistono diverse tipologie di antiparassitari, le più comuni sono le soluzioni spot-on e le soluzioni spray che permettono di proteggere i nostri amici gatti a partire dai 2 giorni di vita.

Sottolineiamo dunque l’importanza dell’utilizzo degli antiparassitari anche sui gatti che trascorrono le loro giornate all’interno delle nostre case poiché la prudenza non è mai troppa, e perché potremmo essere noi umani, dopo una passeggiata all’aperto, a portare qualche pulce in casa!

A proposito di quest’ultima frase dunque vediamo insieme

Come scoprire se il gatto ha le pulci?

Il sintomo principale che ci aiuta a capire se il gatto ha le pulci è il prurito: se il nostro gatto comincia a grattarsi più del solito potrebbe effettivamente avere le pulci.

Questo prurito potrebbe diventare per il nostro amico gatto molto fastidioso, tanto da spingerlo a grattarsi fino a ferirsi da solo, in questo caso è bene ispezionare il pelo del gatto per verificare la presenza di pulci.

Solitamente le pulci del gatto sono piuttosto numerose e molto piccole, si riconoscono perché sembrano tanti piccoli puntini neri e si muovono molto rapidamente.

Le pulci gatto sono facili da riconoscere specialmente nei gatti a pelo chiaro, mentre risultano più difficili nei gatti con il pelo scuro: in questi casi è possibile aiutarsi con una torcia ed una lente di ingrandimento…

Se il gatto ha le pulci dobbiamo quindi provvedere ad applicare rapidamente un. antiparassitario.

Cosa fare se il gatto ha le pulci?

La prima cosa da fare, come abbiamo visto, è utilizzare un antiparassitario.

Dopo aver aiutato il nostro gatto però il nostro compito non è finito: il gatto potrebbe infatti aver portato e diffuso le pulci all’interno della nostra abitazione, dove, con molta probabilità, sono state già deposte delle uova di pulci, specialmente quando il clima è caldo.

A questo punto si può richiedere un’accurata sanificazione di casa andando a pulire tutto ciò con cui il gatto è entrato in contatto:

  • Tappeti
  • Imbottiti (divani, cuscini, …)
  • Tiragraffi
  • Coperte
  • Cucce del gatto

Esistono in commercio numerosi spray che si possono utilizzare per una disinfestazione di pulci e larve di pulci, oltre che di zecche.

Questi spray si possono spruzzare direttamente su mobili e tappezzeria ma non vanno assolutamente utilizzati su gatti ed animali e solitamente hanno una durata che può arrivare fino ai sei mesi.

Bisogna fare molta attenzione in questa fase ed essere estremamente scrupolosi: le pulci hanno un tempo di riproduzione molto rapido ed anche un numero esiguo potrebbe dare il via ad una colonia di centinaia di esemplari in poche settimane…

Pulci Gatto sull’uomo

Non bisogna dimenticare che le pulci possono trasmettere delle malattie (per approfondire puoi leggere l’articolo sul sito Animalidoc dell’ambulatorio veterinario Caldaro del Dr. Patrick Andergassen).

Se hai un gatto che entra ed esce da casa passando del tempo in giardino o fuori casa e ti ritrovi dei morsi sulle gambe, il problema potrebbero essere proprio le pulci di gatto che possono attaccare l’uomo e causare dei problemi…

Il sangue caldo ed il pelo crea per questi fastidiosi parassiti un ambiente ideale dove nascondersi e riprodursi.

Il problema è che le pulci possono nutrirsi del sangue del gatto e al tempo stesso potrebbero diventare un vettore per diverse patologie.

Per questo motivo, se il nostro gatto mostra comportamenti anomali durante le settimane successive all’infestazione è meglio contattare subito il medico veterinario.

Sarà il veterinario a visitare l’animale, effettuare eventuali ulteriori analisi quindi indicare il da farsi: in queste situazioni la tempestività dell’intervento può davvero fare la differenza!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.