Gatti Feriti Con Fucili Ad Aria Compressa: Succede in Veneto

Gatti Feriti Con Fucili Ad Aria Compressa: Succede in Veneto

Gatti Feriti Con Fucili Ad Aria Compressa: Succede in Veneto – La notizia è già stata pubblicata su diversi quotidiani locali come il Messagero Veneto, è successo di nuovo a Maniago, maggio 2017, tre gatti sono stati impallinati e feriti…

A darne voce e a diffondere la notizia sono stati gli animalisti volontari dell’OipaGiuseppina Malaponti (sempre molto attiva su Facebook).

È incredibile come ancora oggi, nel 2017, continuino a capitare maltrattamenti e uccisioni di gatti padronali o di gatti liberi, recentemente sono spariti tre gatti ed altri tre sono stati ritrovati con delle ferite da colpi di fucile ad aria compressa.

I proprietari e le proprietarie di gatti della zona, fra l’altro, hanno più volte ricevuto diverse minacce. Non è la prima volta che capita nella stessa zona: nel 2014 ad esempio era partita una denuncia ai carabinieri per la scomparsa di un gatto e, dopo poco anche un secondo gatto era stato ferito, sempre con un fucile ad aria compressa.

Non mancano poi le varie denunce per minacce di morte nei confronti dei gatti, e gli stessi vicini, ha fatto notare la Malaponti, hanno già presentato una condotta firme per far allontanare il gatto.

Sembrerebbe infatti che nella zona di Maniago ci sia qualcuno che si “diverta” a prendere a colpi di fucile ad aria compressa i poveri gatti che capitano sotto tiro e, proprio per questo, anche l’Oipa di Pordenone ha invitato tutti i residenti a fare attenzione e comunicare possibili informazioni utili per le indagini.

Ricordiamo a tutti inoltre che il maltrattamento di animali è un illecito penale punito secondo l’articolo 544 ter del Codice Penale con la reclusione da 3 a 18 mesi ed una multa che va da 5.000 a 30.000 euro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.